Comune di 
Castagnole delle Lanze

 

Per divulgare i risultati del progetto, prosegue la campagna di comunicazione “Riciclo Garantito” che prevede:

-         l’inserimento di banner sui portali istituzionali;

-         materiali divulgativi per i cittadini visualizzabili e scaricabili sul sito:http://www.regione.piemonte.it/ambiente/rifiuti/dwd/RecuperoRifiuti2009-10/RicicloGarant_pieghevole2014.pdf

Si chiede di rendere massima diffusione dei nuovi dati mettendo in evidenza la notizia possibilmente sulla home page del Vostro portale istituzionale e, se non più presente, di inserire il banner di Riciclo Garantito allegato alla presente comunicazione (scegliere quello preferito e/o più adatto al sito internet).

Il banner dovrà essere collegato alla pagina internet: http://www.regione.piemonte.it/ambiente/rifiuti/ric_garantito.htm

I cittadini che accederanno al Vs sito potranno continuare a conoscere le percentuali di recupero dei rifiuti raccolti nel proprio territorio e sapere quali sono le imprese che li hanno recuperati trasformandoli in nuovi beni.

Per ulteriori informazioni su Progetto Recupero – Riciclo Garantito, per richiedere materiali divulgativi o un breve articolo da pubblicare su vostri notiziari, si prega di inviare una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Si segnala inoltre che nell’ambito della campagna di comunicazione è stato realizzato il video Non siamo irrecuperabili,

In questo breve documentario, attraverso i comportamenti di una famiglia “tipo” e una reale analisi dei materiali riciclabili ancora presenti nel rifiuto indifferenziato, si evidenzia come una più corretta e attenta separazione delle varie tipologie di rifiuto possa portare a ridurre considerevolmente la quantità di rifiuto indifferenziato destinato alla discarica o all’incenerimento.

Il video ha la peculiarità di presentare ai cittadini la “reale analisi merceologica” del rifiuto indifferenziato, nel senso che viene dimostrato quanto in concreto si possa ancora differenziare e recuperare partendo da dati e immagini reali di un campione di rifiuto indifferenziato a valle della raccolta differenziata.

Si chiede di renderne massima la diffusione, mettendo in evidenza la notizia e rendendo disponibile il collegamento a  Youtube (https://www.youtube.com/watch?v=-s1qn7tvRi8&list=UUZd755PSrP2Jm8zk38LgtHA) possibilmente sulla home page del Vostro portale istituzionale